Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I 15enni svizzeri sono i più bravi in matematica a livello europeo. Immagine simbolica d'archivio.

KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER

(sda-ats)

I quindicenni svizzeri, per quanto riguarda la matematica, sono i migliori di Europa, mentre nella lettura si situano a metà classifica.

È quanto risulta dallo studio PISA 2015 sulle competenze scolastiche, pubblicato oggi dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE).

Quindicenni di tutto il mondo - indica un comunicato della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) - sono stati chiamati lo scorso anno a risolvere compiti di scienze, matematica e lettura.

In matematica i giovani svizzeri - in totale 6600 - hanno ottenuto la miglior media a livello europeo: soltanto l'Estonia ha presentato valori simili, mentre i risultati degli altri Paesi sono stati significativamente inferiori.

Anche nelle scienze, materia di riferimento del rilevamento 2015, il valore medio svizzero si è situato al di sopra della media OCSE, sui livelli della Germania, mentre altri Paesi limitrofi come Austria, Italia e Francia hanno presentato valori medi più bassi. Nella lettura la Svizzera si è invece piazzata a metà classifica OCSE insieme ad Austria, Italia e Francia. Migliore della classe è stata in questo caso la Germania.

La SEFRI e la Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) rinunciano a fornire un'interpretazione e una presentazione esaustive dei dati svizzeri. I compiti assegnati lo scorso anno sono stati risolti per la prima volta al computer, anziché su carta: questo cambiamento della modalità di rilevamento, assieme ad altre modifiche introdotte dall'OCSE, sollevano numerosi interrogativi sull'attendibilità dei raffronti internazionali con i test precedenti, afferma il comunicato.

???source_sda-ats???