Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

“Prima i nostri”


Preoccupazione in Italia per la preferenza alla manodopera indigena in Ticino


L’approvazione alle urne in Ticino dell’iniziativa popolare dell’UDC “Prima i nostri” ha suscitato un’ampia eco oltre Gottardo e in Italia. Per il ministro degli esteri italiano Paolo Gentiloni sono a rischio anche i rapporti tra Berna e Bruxelles.

Lunedì i quotidiani italiani e svizzeri hanno sottolineato le difficoltà di applicazione della proposta che si inserisce nei difficili rapporti tra Ue e Svizzera, con quest’ultima impegnata nel complicato esercizio di implementare l’altra iniziativa, quella del 9 febbraio 2014 contro l’immigrazione di massa, in termini compatibili con gli accordi bilaterali. 

"Senza libera circolazione i rapporti tra Berna e Bruxelles sono a rischio", ha commentato il ministro degli esteri italiano Paolo Gentiloni. Il governatore lombardo Roberto Maroni ha preannunciato contromisure contro eventuali discriminazioni dei lavoratori transfrontalieri.


swissinfo.ch e rsi.ch (TG del 26.9.2016)

×