Asse Nord-Sud del San Gottardo Nuova galleria ferroviaria, più passeggeri in Ticino

La galleria di base del San Gottardo, con i suoi 57 chilometri di lunghezza, è stata aperta 2 mesi fa. In questo periodo il tunnel ferroviario più lungo al mondo è stato attraversato da 2816 treni viaggiatori e 3980 treni merci. Il traffico passeggeri è aumentato del 30 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Ora le Ferrovie federali svizzere (FFS) possono dirlo: la messa in servizio della galleria di base del San Gottardo si è conclusa con successo. Nel complesso - scrivono le FFS la circolazione è stabile e sull’asse nord-sud del San Gottardo. Rispetto a inizio dicembre, la puntualità nel traffico viaggiatori al San Gottardo è migliorata, passando dal 79,6 all’ 86,8 percento. 

La nuova galleria del San Gottardo simboleggia la precisione, la capacità innovativa e l’affidabilità della Svizzera. La messa in servizio della nuova galleria del San Gottardo, l’11 dicembre 2016, è stata la tappa principale del rinnovamento dell’asse nord-sud del San Gottardo. Fino alla messa in servizio della galleria di base del Ceneri (fine 2020) e del corridoio di 4 metri (fine 2020) sulle linee d’accesso alle due gallerie di base, tra Basilea e Chiasso, verranno realizzati circa 25 progetti di costruzione. 

Linea panoramica del San Gottardo

Come previsto, dopo la messa in servizio della galleria di base l’affluenza sulla vecchia linea è diminuita notevolmente raggiungendo valori bassi anche per ragioni di carattere stagionale. Al momento la media giornaliera tra Göschenen e Airolo è inferiore a 500 persone. Durante i fine settimana e nei giorni festivi da aprile a ottobre, sulla linea panoramica del San Gottardo sarà in servizio un treno supplementare che collegherà Zurigo e Bellinzona; in questo stesso periodo circolerà anche il nuovo «Gotthard Panorama Express». Questo viaggio, disponibile in entrambe le direzioni, conduce da Lucerna a Flüelen in battello, per poi proseguire fino in Ticino lungo la linea panoramica del San Gottardo.

Traffico verso l'Italia

In questo settore la situazione resta difficile. I treni EuroCity in provenienza da Milano arrivano spesso in ritardo a Chiasso e partono da lì con un ritardo medio di otto minuti. Nella maggior parte dei casi, grazie alle riserve di tempo previste, il ritardo riesce a essere recuperato prima di arrivare ad Arth-Goldau. Dal cambiamento d’orario dell’11 dicembre 2016, ci sono stati un totale di 43 treni soppressi, perlopiù a causa di guasti ai veicoli. 

Aumento dei passeggeri

Durante le festività, l’asse del San Gottardo ha registrato una domanda elevata, con dati soddisfacenti: in media la galleria di base del San Gottardo è stata attraversata da circa 8800 persone al giorno, circa il 30 percento in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In alcuni casi, durante le festività ci sono state difficoltà per mancanza di posti a sedere.

Traffico merci

Finora hanno attraversato la galleria di base una media di 100 treni al giorno. I carichi quotidiani trasportati sono stati pari a circa 41 000 tonnellate, il che equivale a 3600 corse in camion in meno. Il traffico merci raggiungerà la sua piena capacità a fine 2020 con la messa in servizio della galleria di base del Ceneri e del corridoio di 4 metri: a quel punto ogni giorno e in ogni direzione potranno circolare fino a 260 treni merci da 750 metri.

tvsvizzera.it/fra con RSI

×