La Svizzera dispone di un sistema di assicurazioni sociali molto sviluppato, finanziato con i premi degli assicurati, contributi dei datori di lavoro e aiuti statali.

Le assicurazioni sociali svizzere offrono a chi vive in Svizzera una protezione contro i rischi, le cui conseguenze finanziarie non potrebbero essere affrontate. Il sistema delle assicurazioni sociali è articolato in vari settori:

  • previdenza per la vecchiaia, i superstiti e l'invalidità
  • protezione dalle conseguenze di malattie o incidenti
  • compensazione della perdita di guadagno per chi presta servizio militare o civile e per le madri
  • assicurazione contro la disoccupazione
  • assegni familiari

Le prestazioni per ogni settore sono finanziate in prima linea con detrazioni sul salario (contributi sociali). I datori di lavoro partecipano in ugual misura a tutti i contributi assicurativi, a eccezione dell'assicurazione infortuni e dell'assicurazione malattia. Quest'ultima è obbligatoria ed è finanziata con i premi pro capite degli assicurati. L'ammontare dei premi non dipende dal reddito; lo stato fornisce un aiuto finanziario a chi guadagna troppo poco per pagarli.

Anche la Confederazione e i cantoni partecipano, in misura diversa, al finanziamento delle assicurazioni sociali (con l'eccezione dell'assicurazione infortuni e della previdenza professionale).

Il sistema pensionistico si basa sul principio dei tre pilastri: previdenza statale, previdenza professionale e misure di previdenza individuali. Ulteriori informazioni si trovano anche al capitolo Reddito.

Primo pilastro

Il primo pilastro è la previdenza statale obbligatoria. Ogni persona che vive in Svizzera deve versare contributi all'Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS). Anche l'assicurazione invalidità (AI) e l'Assicurazione contro la disoccupazione sono obbligatorie.

L'AVS è un'assicurazione di base, che serve a garantire una pensione minima che basti a finanziare le necessità vitali dei pensionati, degli orfani, delle vedove e dei vedovi. In casi particolarmente gravi possono essere fornite prestazioni complementari.

L'età di pensionamento degli uomini è di 65 anni, quella delle donne di 64. La riscossione della rendita può essere anticipata di due anni, la pensione anticipata comporta però una riduzione della rendita del 6,8% annuo. Il pensionamento può anche essere posticipato di cinque anni, con un aumento della rendita. A certe condizioni sono concesse rendite anche ai bambini e al coniuge superstiti.

Maggiori informazioni si trovano sui siti dell'AVS/AI e dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali.

Secondo pilastro

Il secondo pilastro corrisponde alla previdenza professionale, chiamata comunemente cassa pensione. Si tratta di un'assicurazione privata, a cui i dipendenti e i datori di lavoro pagano dei contributi, restituiti a tempo debito con una rendita o con il versamento del capitale. La cassa pensione è obbligatoria per dipendenti che guadagnano più di 20'520 franchi l'anno (stato 2010). La rendita del secondo pilastro dovrebbe corrispondere al 60% circa dell'ultimo salario e permettere di conservare gli standard di vita precedenti la pensione.

L'obbligo di avere una previdenza professionale non esiste per gli indipendenti, i dipendenti con un contratto a termine, i membri di una famiglia proprietaria di un'azienda agricola e persone che a causa di invalidità hanno una capacità lavorativa inferiore al 30%. Queste categorie possono però assicurarsi facoltativamente.

Altre informazioni sulle assicurazioni sociali svizzere si trovano sul sito dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali o sul portale ch.ch.

Terzo pilastro

Il terzo pilastro corrisponde alla previdenza privata volontaria. Per facilitare il risparmio in vista della pensione esistono contratti assicurativi che permettono di detrarre dalle tasse un certo importo versato su un conto per il terzo pilastro. Le somme risparmiate possono essere riscosse di regola all'età di pensionamento. In alcuni casi è possibile riscuoterle prima: per esempio in caso di partenza per l'estero.

Altre informazioni sulle assicurazioni sociali svizzere si trovano sul sito dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali o sul portale ch.ch.

Disoccupazione

Tutti i lavoratori dipendenti in Svizzera che non hanno ancora raggiunto l'età di pensionamento sono assicurati obbligatoriamente contro la disoccupazione. I contributi per l'assicurazione contro la disoccupazione sono pagati in parti uguali da datori di lavoro e dipendenti.

Chi vuole ottenere prestazioni dall'assicurazione contro la disoccupazione deve rispettare le seguenti condizioni:

  • nei due anni precedenti la disoccupazione deve aver lavorato per almeno 12 mesi
  • domicilio (residenza) in Svizzera
  • permesso di lavoro
  • registrazione presso un ufficio regionale di collocamento
  • impegno nella ricerca di un nuovo posto di lavoro

L'indennità per la disoccupazione corrisponde al 70% del salario medio degli ultimi 6-12 mesi di lavoro. Non sono assicurate le parti di salario eccedenti i 10'500 franchi al mese e i salari sotto i 500 franchi al mese. I disoccupati con figli a carico possono ottenere un'indennità dell'80% del salario medio.

Altre informazioni sulle assicurazioni sociali svizzere si trovano sul sito dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali.

Assicurazione malattia

L'assicurazione malattia di base è obbligatoria per tutte le persone residenti in Svizzera. È finanziata con i premi pro capite pagati dagli assicurati. Poiché l'ammontare dei premi non dipende dal reddito, chi non guadagna a sufficienza per pagare i premi riceve aiuti finanziari dallo stato.

Ogni assicurato paga un premio diverso, il cui costo dipende dall'assicuratore (cassa malati), dal luogo di domicilio e dalla forma di assicurazione. Adulti e bambini sono assicurati individualmente. I premi variano molto da regione a regione. La scelta dell'assicuratore è libera. C'è inoltre la possibilità di stipulare assicurazioni complementari, per esempio per ottenere una camera privata in ospedale.

In caso di malattia o incidente l'assicurazione malattia assicura le cure mediche, nella misura in cui non sono già coperte dall'assicurazione infortuni.

L'assicurazione fornisce prestazioni in caso di malattia, di maternità e di incidenti che non sono coperti dall'assicurazione infortuni. Copre inoltre i costi di un trattamento in ambulatorio e in ospedale e dei medicinali acquistati con ricetta medica. Gli assicurati devono partecipare fino a una determinata somma annuale ai costi medici. Le cure dentarie non sono coperte dall'assicurazione di base.

Il sistema sanitario svizzero è di ottima qualità, come attestano le comparazioni internazionali, ma è anche tra i più cari del mondo. Secondo l'Organizzazione per la cooperazione economica e lo sviluppo (OCSE), solo negli Stati uniti i costi per la salute sono più alti di quelli svizzeri.

Altre informazioni sull'assicurazione malattia si trovano sul sito dell'Ufficio federale della sanità pubblica e sul sito di santésuisse, l'associazione federativa delle assicurazioni malattia. Per ulteriori dettagli si veda al capitolo Assicurazioni.

swissinfo.ch