Bancomat "soffrono" della concorrenza delle carte di credito

 Tutte le notizie in breve

Bancomat meno usati

KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER

(sda-ats)

I bancomat iniziano a risentire della concorrenza delle carte di credito. Da un paio d'anni il numero di prelievi ai distributori automatici di banconote elvetici ha infatti iniziato a scendere.

Secondo dati trasmessi all'ats dalla Banca nazionale svizzera (BNS), il numero di prelievi ai bancomat elvetici si è attestato a 11 milioni nel dicembre 2016. Tale dato è in leggera flessione rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (11,17 milioni). In calo anche l'ammontare totale dei prelievi, passato da 2,743 a 2,735 miliardi di franchi.

Questa tendenza è stata confermata da Postfinance dove l'apice è stato raggiunto nel 2014. Da allora il numero dei prelievi ai Postomat è in calo, ha affermato il portavoce Johannes Möri. Anche presso Credit Suisse il trend è al ribasso, ha sostenuto il portavoce Jean-Paul Darbellay.

La tendenza nei prossimi anni dovrebbe accentuarsi grazie alla possibilità di pagare con il telefonino. Certi commerci scandinavi non accettano del resto più il denaro contante. Lo scopo è eliminare il mercato nero. Anche la sicurezza degli impiegati aumenterà dato che le rapine diventeranno "meno interessanti".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve