Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Basilea: controllo permessi in moschea, arrestati due uomini (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS

(sda-ats)

Due uomini sono stati arrestati stamane per problemi di permessi nella moschea König-Faysal di Basilea.

Al centro islamico è attivo come imam il padre dei due fratelli che, rifiutando per motivi religiosi di stringere la mano a una docente, avevano fatto emergere un caso di portata nazionale.

L'intervento è stato effettuato dopo che da parte della popolazione è arrivata un'indicazione che segnalava la presenza di una persona senza permesso di soggiorno, ha indicato la polizia cantonale confermando la notizia diffusa da alcuni media.

L'ufficio migrazione di Basilea Città ha proceduto quindi a un controllo sul posto, che si è svolto nella calma e senza problemi. Due uomini sospettati di trovarsi illegalmente in Svizzera sono stati fermati.

La König-Faysal - intitolata al defunto re d'Arabia saudita - è nota per aver ospitato anche musulmani con idee radicali: è il caso di un estremista conosciuto come "il farmacista" che è attualmente incarcerato in attesa di espulsione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS