Tutte le notizie in breve

La Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia ha scelto Philipp Kaiser, curatore nato nel 1972 a Berna e attivo a Los Angeles, per l'allestimento del Padiglione Svizzero della Biennale d'arte di Venezia del 2017.

Lo ha comunicato oggi la stessa Pro Helvetia aggiungendo che Kaiser è considerato uno dei più rinomati curatori a livello internazionale.

Kaiser, 44enne, avrà l'incarico di allestire il Padiglione svizzero ai Giardini per la 57esima edizione della Biennale di Venezia, che rappresenta una delle principali piattaforme internazionali per l'arte contemporanea.

Philipp Kaiser, attivo come curatore indipendente e critico d'arte in California, ha mantenuto solidi legami con la scena artistica elvetica, viene sottolineato. presso il rinomato Getty Research Institute di Los Angeles, dove attualmente risiede, sta infatti preparando una grande mostra sul lascito del celebre curatore Harald Szeemann.

Storico d'arte e titolare di una tesi di dottorato Kaiser ha iniziato la sua carriera in Svizzera quale curatore per l'arte moderna e contemporanea del Museum für Gegenwartskunst di Basilea dal 2001 al 2007. Dopo aver lavorato al Museum of Contemporary Art (MOCA) di Los Angeles, all'età di 39 anni è stato nominato direttore del Museo Ludwig di Colonia. Grazie al ruolo di professore invitato svolto all'Akademie der Bildenden Künste di Karlsruhe, all'University of California di Los Angeles e, sempre in California, al Claremont Mc Kenna College, vanta inoltre stretti legami con il mondo dell'insegnamento accademico e della ricerca, aggiunge Pro Helvetia.

Il curatore - sottolinea la nota - ha convinto gli esperti per la sua capacità di gettare ponti fra Europa e Stati Uniti, fra approcci monografici e tematici come pure fra collezioni pubbliche e private.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve