Tutte le notizie in breve

Sensazione di déjà vu oggi alla borsa svizzera, che come nelle scorse sedute sembra incapace di assumere un orientamento chiaro. Alle 11.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 8158,01 punti, in flessione dello 0,06% rispetto a ieri.

Il listino globale SPI perdeva lo 0,01% a 8158,01 punti.

Il mercato rimane prudente, in attesa di conoscere alcuni dati macroeconomici e la decisione sui tassi da parte della Banca d'Inghilterra. Sul fronte interno non ha provocato reazioni la Banca nazionale svizzera, che ha lasciato invariata la sua politica monetaria.

Tutte le blue chip presentano variazioni frazionali, ad accezione di Credit Suisse (+1,91%), assai più tonica degli altri due bancari UBS (+0,07%) e Julius Bär (+0,48%). Fermi al palo sono ABB (invariata) e Adecco (-0,09%). Fra i pesi massimi difensivi Nestlé (invariata) si difende meglio di Novartis (-0,52%) e Roche (-0,46%).

Nel mercato allargato la notizia del giorno è la fusione fra AFG (-3,81%) e Looser (+31,65%).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve