Johann Schneider-Amman lascia il Consiglio federale. Il 66enne ministro dell'economia ha rassegnato le dimissioni che saranno effettive a fine anno, ha annunciato oggi il presidente del Consiglio nazionale Dominique de Buman.

Il liberale radicale, eletto in governo nel 2010 per succedere al collega di partito Hans-Rudolf Merz, aveva annunciato in aprile che avrebbe lasciato la carica al più tardi nell'autunno del 2019. Da qualche tempo però si sono fatte più insistenti le voci riguardo a suoi presunti problemi di salute. La scorsa settimana alcuni media hanno rivelato che il consigliere federale bernese si sarebbe più volte assopito durante riunioni pubbliche e governative.

Le dimissioni giungono quasi immediatamente dopo la vittoria ottenuta nel fine settimana in relazione alle due iniziative agricole, che avrebbero voluto imprimere al settore un indirizzo nuovo e avverso alla politica portata avanti dal ministro. La ricerca di un successore permetterà inoltre al PLR di occupare la scena mediatica, tirando la volata per le elezioni dell'ottobre 2019.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Raggiungeteci su Instagram

Raggiungeteci su Instagram

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.