Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Grande apprezzamento da parte del segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, intervenuto oggi al Parlamento europeo

Keystone/AP/JEAN-FRANCOIS BADIAS

(sda-ats)

La plenaria del Parlamento europeo ha ratificato oggi l'accordo di Parigi sul clima con 610 voti a favore, 38 contrari e 31 astenuti.

Il voto del Parlamento europeo rende quello di oggi "un gran giorno per l'Europa e per il mondo intero", ha detto la ministra francese Ségolène Royal, presidente della Cop 21, sottolineando che "venerdì i sette paesi europei che hanno già ratificato l'accordo" depositeranno i documenti all'Onu e con questo atto "l'accordo entrerà definitivamente in vigore" permettendo di superare la soglia del 55% delle emissioni mondiali.

Grande "apprezzamento per il ruolo guida della Ue nella lotta al cambiamento climatico" e per il fatto che "i vostri paesi hanno riconosciuto l'importanza della minaccia e si sono mostrati pronti a cogliere le opportunità dei cambiamenti per l'economia che porteranno a società più sane" è stato espresso dal segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, nel suo intervento davanti alla plenaria riunita in seduta solenne prima del voto per la ratifica dell'accordo di Parigi.

Ban ha sottolineato che "in questa settimana anche l'India ha ratificato", che "ad oggi sono 62 i paesi che fanno parte dell'accordo" al quale "Cina e Stati Uniti hanno dato l'appoggio già durante la Cop 21", aggiungendo di congratularsi "con la visione di questi governi". Il voto del Parlamento di oggi, ha concluso, "dà la possibilità di fare un passo storico".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS