Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Competitiva e innovazione


Svizzera, il paese europeo con l’economia più libera


Di swissinfo.ch


Apertura dei mercati, regolamentazioni efficienti, Stato di diritto: la Svizzera figura in prima posizione per quanto riguarda la libertà economica. È quanto risulta da un indice annuale di Heritage Foundation, un think tank conservatore americano, secondo il quale suscita alcune preoccupazioni soltanto il controllo della spesa pubblica in Svizzera. 

L’economia svizzera approfitta di diversi vantaggi, tra cui un alto livello di flessibilità e rigore istituzionale, che assicurano una forte protezione dei diritti di proprietà e una tolleranza minima nei confronti della corruzione, si legge nell’Indice della libertà economica del 2016 (Index of Economic Freedom), che misura la libertà dei singoli paesi in termini di regolamentazioni statali e diritti di proprietà. 

“L'apertura al commercio mondiale e degli investimenti hanno consentito alla Svizzera di diventare una delle economie più competitive e innovative del mondo”, rilevano gli autori dello studio. La Svizzera si piazza al quarto rango nella classifica mondiale, alle spalle di Hong Kong, Singapore e Nuova Zelanda. Assieme a questi Stati e all’Australia, la Confederazione si situa nella categoria economia “libera”.

Nella categoria economia “per lo più libera" figurano Gran Bretagna (10 rango), Stati Uniti (11) e Germania (17). Tra i paesi con un’economia "moderatamente libera" si trovano Francia (75) e l'Italia (86). La Grecia (138) viene giudicata “prevalentemente non libera”, mentre diversi paesi sudamericani sono relegati nella categoria più bassa, con un’economia "repressa". All’ultimo rango, con grande distacco, è piazzata la Corea del Nord. Otto paesi in guerra non sono stati classificati.

I dieci fattori utilizzati per calcolare l'indice sono corruzione nel governo, barriere al commercio internazionale, imposte sul reddito e aliquote dell'imposta sulle società, spesa pubblica, Stato di diritto e capacità di far rispettare i contratti, oneri normativi, restrizioni bancarie, normativa del lavoro e attività del mercato nero. 

La Heritage Foundation ha come missione di "formulare e promuovere politiche pubbliche conservatrici basate sui principi della libera impresa, governo limitato, libertà individuale, valori tradizionali americani e una forte difesa nazionale".

swissinfo.ch

×