Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Passi avanti della Svizzera per quanto riguarda la competitività digitale. Dall'ottavo rango mondiale dello scorso anno, la Confederazione è salita al quinto, secondo l'Institute for Management Development (IMD) di Losanna.

Guidano la classifica gli Stati Uniti (terzi nel 2017), davanti a Singapore e Svezia, che si trovavano ai primi due posti dodici mesi fa.

I progressi elvetici sono da ricondurre a una migliore preparazione al futuro. Considerando solo questo fattore, la Svizzera passa dal tredicesimo al decimo rango nell'arco di un anno. La Danimarca, che sale dal quinto al quarto posto della classifica generale, è il Paese meglio preparato all'avvenire digitale.

La Svizzera ha invece perso qualche posizione per quanto riguarda gli altri criteri considerati. È passata dal quarto al sesto rango per le conoscenze e dall'ottavo al nono per la tecnologia.

Per realizzare la sua classifica, l'istituto ha preso in considerazione 50 indicatori suddivisi in tre fattori: tecnologia, conoscenze e preparazione al futuro. La maggior parte dei primi dieci paesi in classifica si piazza ai primi posti anche per quanto riguarda la competitività globale.

Nel suo studio l'IMD denota alcuni squilibri in alcuni Paesi che, pur raggiungendo elevati livelli in ambito formativo, faticano ancora con il digitale. Fra questi, vengono annoverati l'Austria (25esima), la Malesia (27esima) e la Russia (39esima).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS