Tutte le notizie in breve

All'iniziativa popolare "per la sicurezza alimentare" dall'Unione svizzera dei contadini (USC) va opposto un controprogetto diretto, secondo il Consiglio degli Stati.

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

All'iniziativa popolare "per la sicurezza alimentare" dall'Unione svizzera dei contadini (USC) va opposto un controprogetto diretto.

Lo ha deciso oggi per 38 voti a 4 il Consiglio degli Stati, il quale ha raccomandato nel contempo a popolo e Cantoni di respingere la proposta di modifica costituzionale promossa dagli agricoltori.

Nel marzo scorso, durante la sessione primaverile delle Camere federali, il Consiglio nazionale si era espresso invece a favore dell'iniziativa.

Col suo testo costituzionale, i contadini chiedono alla Confederazione di rafforzare l'approvvigionamento della popolazione con derrate alimentari provenienti da una produzione indigena sostenibile. A tale scopo, le autorità federali devono adottare provvedimenti efficaci contro la perdita di terreni coltivabili.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve