Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Diritto umanitario internazionale Il videogioco sparatutto del CICR

A prima vista sembra strano: il Comitato internazionale della Croce Rossa crea un videogioco di guerra basato sulle norme del diritto umanitario internazionale. I giocatori potrebbero così imparare che anche in guerra ci sono delle regole.

Nei consueti giochi sparatutto l'obiettivo è uno solo: sparare a tutto quello che si muove e uccidere più persone possibile, senza limiti. In questi giochi, a differenza di quanto accade in situazioni di guerra reali, non ci sono in genere bambini e civili. I giocatori non sono chiamati a chiedersi se il loro comportamento sia corretto.

Il Comitato internazionale della Croce RossaLink esterno vuole cambiare le cose. Per questo ha sviluppato un videogioco in cui i giocatori devono combattere rispettando le norme umanitarie.

Non sparare ai bambini

Concretamente questo significa che i giocatori devono distinguere tra combattenti nemici e civili e offrire assistenza medica ai feriti. Chi uccide un prigioniero di guerra o attacca civili viene punito. Insomma, i giocatori devono giocare rispettando i principi del diritto internazionale umanitarioLink esterno, vale a dire le regole internazionali che valgono anche in guerra.

"Non posso semplicemente sparare a tutto quello che vedo. Devo osservare il mio obiettivo", spiega Christian Rouffaer, direttore del laboratorio di realtà virtuale del CICR a Bangkok. "Un vero soldato non può fare semplicemente quello che vuole." Molti gamer non lo sanno.

Tra realtà e glorificazione

Il gioco è in ogni caso molto realistico. Come nella realtà, le armi sono talvolta difficili da caricare e la visuale è cattiva. Rouffaer ammette: "È un esercizio di equilibrismo tra una glorificazione della guerra e l'impossibilità di giocare se il gioco si avvicina troppo alla realtà."

In origine il CICR aveva sviluppato delle simulazioni a scopo d'esercizio per i propri collaboratori. Da lì il passo al gioco sparatutto è breve. Prima o poi il gioco sarà accessibile gratuitamente a tutti.

(SRF, swissinfo.ch)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.