Elezioni federali 2015

Un parlamento più a destra e meno 'verde': è il risultato scaturito dalle elezioni federali del 18 ottobre 2015. A registrare la più forte progressione è stata l'Unione democratica di centro. Il partito della destra conservatrice ha raccolto quasi il 30% dei voti, conquistando 11 seggi supplementari in Consiglio nazionale.

Elezioni federali 2015 – un dossier di swissinfo.ch
Attualità
Commenti e analisi
Alle elezioni federali di un anno fa, la progressione più marcata l'hanno fatta segnare l'Unione democratica di centro e, in misura minore, il Partito liberale radicale. 

Elezioni federali, un anno dopo Lo “spostamento a destra” è stato solo parziale

Di
Angelo D'Andrea, RSI

Alle elezioni federali di un anno fa, i partiti di destra conquistarono la maggioranza nella Camera bassa del parlamento svizzero. Il bilancio del ...

Nonostante una campagna elettorale combattuta in ogni angolo del paese, le elezioni del 2015 hanno prodotto lo spostamento più basso di voti tra i partiti dal 1963.
Alleati e rivali: i tre nuovi presidenti dei partiti borghesi Gerhard Pfister, Albert Rösti e Petra Gössi.
Mostrare di più
Nuovi volti del Parlamento
Hans-Ueli Vogt, il professore di diritto vuole una Svizzera aperta, ma indipendente.
Andrea Gmür è cresciuta in mezzo alla politica: suo padre sedeva alla Camera dei Cantoni, lei è stata eletta alla Camera del popolo nell'ottobre 2015.
Il liberale radicale Hans-Ulrich Bigler non si esprime più sull'iniziativa popolare "Per l'attuazione dell'espulsione degli stranieri che commettono reati".
Mostrare di più
Risultati
Solo due presidenti dei maggiori partiti possono festeggiare lo scrutinio di questa domenica. 
Approfondimenti
Il parlamento svizzero viene rinnovato ogni quattro anni.
Durante questa legislatura il Parlamento ha emanato oltre 400 atti legislativi, tra leggi, ordinanze e decreti federali.
Die Schweizer Landschaft ist diesen Herbst regelrecht mit Wahlplakaten gepflastert.
Mostrare di più
Le elezioni e la Quinta Svizzera
Candidato al Consiglio nazionale per il Partito popolare democratico nel cantone di Berna, Daniel Wyss non ha potuto votare il 18 ottobre perché il materiale di voto gli è stato recapitato in ritardo. Una sorte toccata anche a molti altri svizzeri all’estero.
Brillantemente eletto alla Camera del popolo, l'ex ambasciatore svizzero Tim Guldimann mira a difendere gli interessi della diaspora elvetica.
Mostrare di più
Il sistema politico svizzero
Tra voto per corrispondenza e astensionismo, gli uffici di voto non sono di certo presi d'assalto.
Mostrare di più
I partiti
Toni Brunner e il suo partito, l'UDC, partono da una posizione di forza in vista delle elezioni federali di ottobre. 
"Siamo un partito con un’identità molto forte", afferma il presidente del Partito socialista svizzero, Christian Levrat, che si dice ottimista per le elezioni federali del 18 ottobre 2015.
ll presidente del Partito liberale radicale Philipp Müller è convinto di poter bloccare l'emorragia di voti del suo partito alle elezioni federali di ottobre.
Per il presidente Christophe Darbellay, la tutela della famiglia resta uno dei grandi cavalli di battaglia del Partito popolare democratico svizzero.
Per Adèle Thorens, i Verdi "svolgono un ruolo di pionieri".
Mostrare di più