2015: appuntamento con la storia

Praticamente ogni anno, c’è un anniversario storico da commemorare. Il 2015 è però un'annata fuori dal comune per la Svizzera: si celebrano infatti quattro eventi che hanno contribuito a costruire l’identità storica del paese: la battaglia di Morgarten (1315), la conquista dell’Argovia (1415), la battaglia di Marignano (1515) e il Congresso di Vienna (1815).

Il pittoresco villaggio di Zimmerwald nel 1864, ossia mezzo secolo prima che ospitasse la storica conferenza internazionale socialista.
"Corni delle Alpi invece di alabarde": i suonatori della tradizionale tromba svizzera vogliono occupare il cuore di Milano.
Le celebrazioni dei 1500 dell'abbazia di Saint Maurice prevedono in particolare uno spettacolo che mischia sacro e profano, passato e presente, austerità e burlesco.
Una rappresentazione della battaglia di Morgarten - verosimilmente assai esagerata - del pittore basilese Karl Jauslin (1842-1904).
Per la tappa lucernese, il camion 'ginevrino' ha potuto parcheggiare davanti al centro congressuale, uno degli emblemi della città progettato dall'architetto Jean Nouvel.
Un memoriale di Marignano: l'Ossario dei caduti della battaglia conservato a Santa Maria della Neve a Mezzano e restaurato recentemente grazie ad un'iniziativa della fondazione Pro Marignano.
Una scena scolpita nell'immaginario collettivo francese: re Francesco I è fatto cavaliere dal Baiardo dopo la battaglia. 
Una caricatura francese del Congresso di Vienna.