Il Museo d'arte di Berna eredita la collezione Gurlitt

Il Kunstmuseum di Berna ha ereditato l’inestimabile collezione lasciata da Cornelius Gurlitt, che comprende oltre 1500 opere d’arte moderna. In base ad un accordo con le autorità tedesche, il Kunstmuseum si impegna a verificare l'origine di tutto il patrimonio artistico e a restituire ai legittimi proprietari le opere depredate dai nazisti.

Il museo d'arte di Berna attendeva da mesi una decisione sulla cospicua eredità lasciata dal collezionista Cornelius Gurlitt.

Matisse, Picasso, Chagall e molto altro Berna eredita la collezione Gurlitt

Le opere d'arte del collezionista tedesco Cornelius Gurlitt possono ufficialmente essere ereditate dal Museo d’arte di Berna, come previsto dal ...

Hitler e Goebbels con opera d'arte rubate in Italia. 
Emil Georg Bührle nella sua galleria a Zurigo, 1954.
Provenienzforschung im Kulturbereich ist Detektivarbeit.

Opere d'arte confiscate dai nazisti Collezione Gurlitt: a caccia di indizi

Di
Petra Krimphove
, Berlin

I dadi sono tratti sul patrimonio Gurlitt. Ora spetta alla task force tedesca indagare sull'origine sospetta delle opere d'arte ...

La ministra tedesca della cultura Monika Grütters, il ministro bavarese di giustizia Winfried Bausback e il presidente del consiglio di fondazione del Kunstmuseum di Berna Christoph Schäublin durante la firma dell'accordo a Berlino sull'impiego della collezione Gurlitt. 
Il Kunstmuseum di Berna dispone già oggi di una collezione di 3'000 dipinti e sculture e 48'000 fotografie, video e opere grafiche.
Il dipinto “Due cavalieri sulla spiaggia”, di Max Liebermann, è una delle due opere appartenenti alla collezione Gurlitt che la Task Force tedesca ha finora raccomandato di restituire ai legittimi proprietari.