Chalandamarz Inverno addio... benvenuta primavera!


(Keystone)

Il primo marzo, i villaggi dell’Engadina e di altre valli grigionesi vengono invasi dai bambini, per la tradizionale festa del Chalandamarz. Camicia blu e berretto rosso in testa, gli allievi delle scuole percorrono le vie dei paesini intonando canzoni e suonando i campanacci in ogni piazza e fontana. Obiettivo: scacciare l'inverno e salutare la primavera. Nel 2011, Luca Beti e Rolf Amiet avevano raccolto le voci dei protagonisti nel villaggio di Ardez.

Una squillante tradizione

Di
Luca Beti, Rolf Amiet

Il chalandamarz, cioè la cacciata del tetro inverno e il saluto della colorata primavera. Il primo marzo, i villaggi dell’Engadina vengono invasi ...

×