Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

prezzi Svizzeri, grandi consumatori di caffè, ma il costo aumenta

Gli svizzeri sono secondi solo ai norvegesi in quanto a numero di tazzine di caffè consumate all’anno. Ben 1'174 a testa nel 2015, secondo una recente statistica internazionale. Che piaccia nero o macchiato, se lo si consuma al bar, il conto è però il più salato al mondo, almeno a nord delle Alpi. Il prezzo, nel 2016, è ancora aumentato di qualche centesimo. Ma le differenze regionali sono grandi.

(1)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le tariffe più alte sono quelle di Basilea Città e a Zurigo, con una media rispettivamente di 4,44 e 4,41 franchi a tazzina, in entrambi i casi tre centesimi in più rispetto al 2015. A Berna il prezzo si situa attorno ai 3,95 mentre a Lugano resta fra i più bassi, a 2,20.

L’aumento è dovuto a diversi fattori: adeguamento dei salari del personale, investimenti maggiori in macchine del caffè più performanti (anche nella Svizzera tedesca) e, generalmente, un’attenzione maggiore alla qualità del prodotto. 

swissinfo.ch con RSI (TG del 28.11.2016)

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×