Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

prezzi


Svizzeri, grandi consumatori di caffè, ma il costo aumenta


Gli svizzeri sono secondi solo ai norvegesi in quanto a numero di tazzine di caffè consumate all’anno. Ben 1'174 a testa nel 2015, secondo una recente statistica internazionale. Che piaccia nero o macchiato, se lo si consuma al bar, il conto è però il più salato al mondo, almeno a nord delle Alpi. Il prezzo, nel 2016, è ancora aumentato di qualche centesimo. Ma le differenze regionali sono grandi.

Le tariffe più alte sono quelle di Basilea Città e a Zurigo, con una media rispettivamente di 4,44 e 4,41 franchi a tazzina, in entrambi i casi tre centesimi in più rispetto al 2015. A Berna il prezzo si situa attorno ai 3,95 mentre a Lugano resta fra i più bassi, a 2,20.

L’aumento è dovuto a diversi fattori: adeguamento dei salari del personale, investimenti maggiori in macchine del caffè più performanti (anche nella Svizzera tedesca) e, generalmente, un’attenzione maggiore alla qualità del prodotto. 

swissinfo.ch con RSI (TG del 28.11.2016)

×