Passare direttamente al contenuto
Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Tunnel e cunicoli


Viaggio nelle viscere del San Gottardo




 Altre lingue: 7  Lingue: 7
Dentro il tunnel ferroviario più lungo del mondo. (Keystone)

Dentro il tunnel ferroviario più lungo del mondo.

(Keystone)

Gli ingegneri e i minatori della galleria di base del San Gottardo sono entrati nella storia per aver costruito il tunnel ferroviario più lungo del mondo: 57 km attraverso le Alpi svizzere. Uno sguardo all’interno del massiccio rivela però che i km scavati sono in realtà molto di più.

«Il progetto del secolo», «Un capolavoro dell’architettura ferroviaria», «Il gioiello della Svizzera per l’Europa»: per descrivere la nuova galleria del San Gottardo, che verrà inaugurata il 1° giugno 2016, i superlativi si sprecano.

L’opera iniziata alla fine degli anni Novanta, e costata circa 12 miliardi di franchi, è entrata a pieno titolo nel Guinness dei primati: con i suoi 57,104 km è la galleria ferroviaria più lunga del mondo. Non solo: è anche la più profonda, con uno spessore della roccia che raggiunge i 2'300 metri. Ancor più eccezionale è però il fatto che il grande buco nella montagna è in realtà un complesso sistema di tunnel e cunicoli, come evidenzia quest'animazione della Radiotelevisione svizzera di lingua tedesca SRF.

Dietro ai record e alle cifre c’è il lavoro di centinaia di persone. Ingegneri, minatori e operai che hanno dovuto affrontare condizioni estreme e ostacoli inattesi.

swissinfo.ch

Diritto d'autore

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del sito web presso swissinfo.ch è protetto da diritto d’autore. Esso è destinato esclusivamente a uso privato. Qualunque utilizzo dei contenuti del sito web diverso da quello previsto in precedenza, in particolare la distribuzione, la modifica, la trasmissione, la conservazione e la copia richiede la previa autorizzazione scritta di swissinfo.ch. Per informazioni relative a tale utilizzo dei contenuti del sito web, si prega di contattarci all’indirizzo contact@swissinfo.ch.

Per quanto riguarda l'uso a fini privati, è consentito solo utilizzare un collegamento ipertestuale a un contenuto specifico e di aggiungerlo al proprio sito web o a un sito web di terzi. Il contenuto del sito web swissinfo.ch può essere incorporato solo in un ambiente privo di annunci pubblicitari e senza alcuna modifica. In particolare, è concessa una licenza di base non esclusiva e non trasferibile, limitata a un solo scaricamento e salvataggio dei dati scaricati su dispositivi privati e valida per tutto il software, le cartelle, i dati e il loro contenuto forniti per lo scaricamento dal sito swissinfo.ch. Tutti gli altri diritti restano di proprietà di swissinfo.ch. In particolare, è vietata la vendita o l'uso commerciale di questi dati.

×