Passare direttamente al contenuto
Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Ferrovia attraverso le Alpi


I numeri impressionanti della nuova galleria del Gottardo




Ultimi test nella nuova galleria del San Gottardo prima dell'apertura ufficiale del primo giugno. (SBB/Gian Vaitl)

Ultimi test nella nuova galleria del San Gottardo prima dell'apertura ufficiale del primo giugno.

(SBB/Gian Vaitl)

Cosa lega il tunnel di base del San Gottardo alle Olimpiadi estive di Londra del 2012? Oppure all’edificio simbolo di New York, l’Empire State Building? A un mese dalla sua inaugurazione, swissinfo.ch presenta gli straordinari numeri del tunnel più lungo del mondo.

L’attesa è stata lunga. Diciassette anni, per la precisione. Ora è iniziato il conto alla rovescia e fra un mese esatto, il 1° giugno 2016, verrà ufficialmente inaugurata la galleria di base del San Gottardo. All’evento parteciperanno parlamentari svizzeri e stranieri, ministri, capi di Stato e rappresentanti di istanze internazionali.

Il nuovo traforo, tra i principali collegamenti ferroviari attraverso le Alpi, è il più lungo del mondo: 57 km scavati nella roccia della montagna. Ma ad impressionare non è soltanto la sua lunghezza.

 (swissinfo.ch)
(swissinfo.ch)

Tra le diverse tappe della realizzazione della galleria del San Gottardo, una data in particolare è entrata nella storia: il 15 ottobre 2010. Quel giorno, nelle viscere della terra tra Sedrun e Faido la fresatrice fece cadere l’ultimo diaframma della canna est.

Erano le 14:17 e la Svizzera aveva appena completato lo scavo del tunnel ferroviario più lungo del mondo. Un record destinato a durare ancora qualche anno.

 (swissinfo.ch)
(swissinfo.ch)

swissinfo.ch

Diritto d'autore

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del sito web presso swissinfo.ch è protetto da diritto d’autore. Esso è destinato esclusivamente a uso privato. Qualunque utilizzo dei contenuti del sito web diverso da quello previsto in precedenza, in particolare la distribuzione, la modifica, la trasmissione, la conservazione e la copia richiede la previa autorizzazione scritta di swissinfo.ch. Per informazioni relative a tale utilizzo dei contenuti del sito web, si prega di contattarci all’indirizzo contact@swissinfo.ch.

Per quanto riguarda l'uso a fini privati, è consentito solo utilizzare un collegamento ipertestuale a un contenuto specifico e di aggiungerlo al proprio sito web o a un sito web di terzi. Il contenuto del sito web swissinfo.ch può essere incorporato solo in un ambiente privo di annunci pubblicitari e senza alcuna modifica. In particolare, è concessa una licenza di base non esclusiva e non trasferibile, limitata a un solo scaricamento e salvataggio dei dati scaricati su dispositivi privati e valida per tutto il software, le cartelle, i dati e il loro contenuto forniti per lo scaricamento dal sito swissinfo.ch. Tutti gli altri diritti restano di proprietà di swissinfo.ch. In particolare, è vietata la vendita o l'uso commerciale di questi dati.

×