Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

GE: Apple denunciata all'MPC per truffa

Apple è attualmente al centro di una bufera a causa della sua ammissione di rallentare deliberatamente gli iPhone più vecchi con possibili problemi alla batteria (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/EPA AAP/JOEL CARRETT

(sda-ats)

Apple è stata denunciata al Ministero pubblico della Confederazione (MPC) di Ginevra. Il candidato PPD al Gran Consiglio ginevrino Thomas Putallaz accusa l'azienda americana di truffa.

La società ha ammesso di rallentare deliberatamente gli iPhone più vecchi con possibili problemi alla batteria in modo da evitare che si spengano all'improvviso. Un rallentamento indotto con gli aggiornamenti del software.

Apple crea a distanza un malfunzionamento dei suoi apparecchi per spingere i proprietari ad acquistare il nuovo modello, ha spiegato Putallaz all'ats, contattato in seguito ad una notizia al riguardo apparsa oggi sulla Tribune de Genève. "Il mio iPhone è ancora in garanzia e si scarica molto rapidamente", ha sottolineato, precisando che il problema si presenta già alle dieci del mattino. Secondo lui si tratta di un caso di obsolescenza programmata, ossia una strategia volta a definire il ciclo vitale di un prodotto in modo da limitarne la durata a un periodo prefissato. Cupertino ha respinto di recente tale critica mossa da più parti.

In Svizzera, non esiste una legge contro l'obsolescenza programmata, come invece accade in Francia, ha riferito Putallaz. Il politico ginevrino invita Berna a cambiare le cose in quest'ambito, ad avviare un dibattito e a realizzare una legislazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.