Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo sciopero inscenato dai dipendenti della ABB Sécheron di Ginevra a fine ottobre.

KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI

(sda-ats)

Nel 2017 in Svizzera sono stati registrati 11 casi di sciopero di almeno un giorno, per un totale di 455 lavoratori coinvolti e 3'578 giornate non prestate.

I numeri pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) si allineano a quelli del 2016 (8 casi, 2'181 lavoratori, 1'004 giornate), mentre nel 2015 il fenomeno era stato decisamente più presente nel Paese (13 casi, 13'437 lavoratori, 13'274 giornate).

I casi principali di sciopero nel 2017 sono quelli della ABB Sécheron di Ginevra, dove in ottobre hanno incrociato le braccia circa 200 dipendenti, della Thermo Fisher di Ecublens (VD, aprile, oltre 100 dipendenti, 9 giorni di sciopero) e della società di navigazione del Lago Maggiore NLM a Locarno (luglio, 34 dipendenti, 21 giorni di sciopero).

Non figura invece nella statistica la mobilitazione di circa 2'000 funzionari del canton Ginevra che nel dicembre 2017 sono scesi in piazza due volte a protestare sull'arco di dieci giorni. Siccome le proteste sono state inferiori a un giorno non vengono conteggiate nella statistica dell'UST.

Stando alle cifre delle autorità - che risalgono fino al 1927 - il numero più elevato di giornate non prestate è stato registrato nel 1930 (265'695). L'anno con il maggior numero di persone coinvolte è invece stato il 1946 (15'173).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS