Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Le città con la migliore qualità di vita al mondo

(© Swiss-Image)

Zurigo, Ginevra e Berna figurano da anni ai primi posti delle classifiche internazionali sulle città con la migliore qualità di vita. Questo grazie a un quadro storico favorevole, a dimensioni a misura d'uomo e ad una politica di sviluppo sostenibile.

Non hanno il patrimonio storico di Roma o la modernità di New York e neppure il dinamismo economico di Shanghai o il fascino culturale di Parigi. Zurigo, Ginevra e Berna offrirebbero però qualcosa di ancora più importante: migliori condizioni di vita.

Le tre città svizzere si ritrovano infatti ogni anno ai primissimi ranghi delle classifiche stilate dalla società inglese di consulenza aziendale Mercer, che prende in considerazione la qualità di vita in 420 città del mondo. Nell'ultimo decennio, Zurigo ha addirittura detenuto per 7 volte la prima posizione.

Lo studio si basa su 39 criteri, suddivisi in 10 categorie, che concernono in particolare la situazione politica (limitazioni delle libertà, censura, ecc), il quadro economico (beni di consumo disponibili, servizi bancari), il contesto sociale (sanità, criminalità, trasporti), le possibilità di formazione, l'offerta culturale, le attività ricreative, il clima e l'ambiente.

Confronti possibili?

Ma è possibile paragonare questi criteri tra città come Ginevra e metropoli come Londra o Tokio? "Certo che è possibile. Pensiamo ad esempio alla criminalità: per ogni città vi sono delle statistiche che indicano chiaramente i rischi per la sicurezza degli abitanti", risponde Christa Zihlmann, responsabile dell'informazione globale di Mercer a Ginevra.

"Per questi confronti tra le città teniamo conto di dati oggettivi, come il tasso di criminalità, l'orario di apertura di banche e negozi, la presenza di scuole e ospedali, le temperature, i valori d'inquinamento, il numero di cinema e teatri o la durata media di attesa fino a quando un elettricista o un idraulico arriva in casa", aggiunge Christa Zihlmann.

I dati raccolti dalla società inglese vengono impiegati in particolare da aziende private e amministrazioni pubbliche per calcolare le indennità di residenza dei loro collaboratori espatriati. In città come Vienna o Zurigo, che figurano in testa alla classifica 2009, le indennità sono minime o zero. A Bagdhad, Dhaka o Bangui, le ultime classificate, gli indennizzi raggiungono i livelli più elevati.

Dimensioni favorevoli

Zurigo, Ginevra e Berna ottengono ottimi punteggi in quasi tutte le categorie della classifica Mercer. Approfittano tra l'altro di condizioni quadro che caratterizzano da molto tempo tutta la Svizzera, come la stabilità politica ed economica o la qualità delle infrastrutture e dei servizi.

"Tra i punti di forza delle città svizzere vi sono senza dubbio la sicurezza, l'assenza di scioperi, l'alto livello delle scuole, l'affidabilità degli ospedali e il buon funzionamento in generale dei servizi pubblici e privati: i mezzi di trasporto sono puntali, le spedizioni postali arrivano a destinazione, l'acqua è potabile, i telefoni e gli accessi a internet funzionano", sottolinea Christa Zihlmann.

Rispetto alle metropoli concorrenti, Zurigo, Ginevra e Berna sono avvantaggiate da dimensioni piuttosto ridotte per delle città con un'importanza internazionale: "Tra i vantaggi vi sono sicuramente la vicinanza degli aeroporti al centro cittadino, la possibilità di giungere in poco tempo in zone verdi, un traffico stradale non asfissiante e bassi valori di inquinamento".

Eredità storica

Le città svizzere sono insomma a "misura d'uomo". Lo devono innanzitutto a diversi fattori storici che hanno impedito la nascita di enormi centri urbani sul territorio elvetico: la Svizzera non è mai stata una potenza imperiale o coloniale, il federalismo ha garantito un certo equilibrio tra le città e l'industrializzazione è stata relativamente graduale.

Per migliorare la qualità della vita, da molti anni le tre città svizzere hanno compiuto inoltre grandi investimenti in vari settori, tra cui i trasporti pubblici, le istituzioni culturali o i parchi. "Negli obbiettivi di crescita fissati a Zurigo non vi è soltanto il successo economico, ma anche uno sviluppo durevole in campo sociale ed ecologico", spiega Brigitte Wehrli-Schindler, responsabile dell'ufficio dello sviluppo della città sulla Limmat.

"Zurigo è ormai diventata una città cosmopolita, che offre molti vantaggi di una metropoli, senza averne gli svantaggi. Dispone ad esempio di una vasta offerta di cultura, gastronomia e tempo libero. E nel contempo non ha grandi problemi di sicurezza e di traffico: da noi i bambini possono andare a scuola da soli e molti manager prendono il tram per recarsi al lavoro".

Alto costo della vita

Neppure Zurigo, Ginevra e Berna sono però dei paradisi terrestri, come riconosce Brigitte Wehrli-Schindler. "L'altra faccia della medaglia di questo successo è costituita soprattutto dall'alto costo della vita. Lo si denota soprattutto sul mercato immobiliare: trovare un alloggio diventa sempre più difficile e costoso".

"È difficile individuare dei veri punti deboli nella qualità della vita, soprattutto se paragoniamo i problemi delle città svizzere con quelli di Mosca, Lagos o Calcutta", sostiene invece Christa Zihlmann.

E che dire dello spirito di accoglienza? Gli svizzeri non sono conosciuti per essere il popolo più simpatico e aperto del mondo. "Gli svizzeri sono forse molto discreti e riservati. Posso dire però, abitando da 15 anni a Ginevra, che la gente è anche molto calorosa e cordiale", risponde la collaboratrice di Mercer.

Armando Mombelli, swissinfo.ch

Classifiche Mercer

2005

1. Zurigo e Ginevra, 3. Vancouver e Vienna, 5. Francoforte e Monaco, 8. Berna

2006

1. Zurigo, 2. Ginevra, 3. Vancouver, 4. Vienna, 5. Auckland, 9. Berna

2007

1. Zurigo, 2. Ginevra, 3. Vancouver e Vienna, 5. Auckland e Düsseldorf, 9. Berna

2008

1. Zurigo, 2. Ginevra e Vienna, 4. Vancouver, 5. Auckland, 9. Berna

2009

1. Vienna, 2. Zurigo, 3. Ginevra, 4. Vancouver e Auckland, 9. Berna.

Fine della finestrella

Città svizzere

Zurigo

Principale piazza economica e centro urbano più popolato della Svizzera: 380 mila abitanti la città e 1,1 milioni l'agglomerazione.

Ginevra

La sede di numerosi organismi delle Nazioni unite figura in seconda posizione per quanto concerne il numero degli abitanti: 180 mila nella città e 500 mila nell'agglomerazione.

Berna

Capitale della Svizzera, ospita il governo, il parlamento e l'amministrazione federale. È la quarta città elvetica con 120 mila abitanti e 340 mila in tutta l'agglomerazione.

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.