Nucleare: produzione in calo nel 2016

 Tutte le notizie in breve

La centrale di Leibstadt (foto d'archivio)

(sda-ats)

Cala la produzione di energia nucleare in Svizzera: nel 2016 le cinque centrali elvetiche hanno generato l'8,36% di elettricità in meno.

Ciò si spiega con il fermo più lungo del previsto del reattore di Leibstadt (AG). Dal canto suo, quello di Beznau I (AG) è stato spento durante tutto l'anno.

Le centrali di Mühleberg (BE), Gösgen (SO), Leibstadt e Beznau II hanno prodotto lo scorso anno 20,309 Terawattore (TWh) di elettricità. Lo ha annunciato Swissnuclear, il gruppo specializzato sull'atomo dell'associazione Swisselectric, che precisa come l'energia nucleare copra circa un terzo del fabbisogno.

Se si considerano unicamente le centrali di Gösgen, Mühleberg e Beznau II, nel 2016 la produzione è aumentata del 10%. La disponibilità media di questi reattori ha superato il 90%. Per Leibstadt tale cifra scende al 58,6%.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve