Passare direttamente al contenuto
Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Crisi migratoria al confine italo-svizzero


Fermata deputata che avrebbe favorito entrate illegali in Svizzera


La parlamentare ticinese e fondatrice dell'organizzazione di aiuto ai migranti "Firdaus", Lisa Bosia Mirra, è stata fermata stamani a Stabio, al confine svizzero con l'Italia: è sospettata di avere aiutato dei migranti minorenni ad entrare illegalmente in Svizzera. Assieme a lei è stato fermato uno svizzero domiciliato nel cantone di Berna.

Secondo quanto reso noto dal Ministero pubblico ticinese, la deputata socialista fungeva da staffetta al volante di un'auto con targhe ticinesi, mentre l'uomo guidava un furgone, con a bordo quattro migranti africani minorenni. I due mezzi sono stati intercettati e bloccati dalle guardie di confine al valico di San Pietro di Stabio, poco prima delle 9:00.

L'ipotesi di reato nei confronti dei due è di favoreggiamento all'entrata illegale. L'inchiesta dovrà fare chiarezza su quanto scoperto e sui ruoli avuti dai due presunti passatori.

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (TG RSI delle ore 12:30 dell'1.09.16)

Diritto d'autore

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del sito web presso swissinfo.ch è protetto da diritto d’autore. Esso è destinato esclusivamente a uso privato. Qualunque utilizzo dei contenuti del sito web diverso da quello previsto in precedenza, in particolare la distribuzione, la modifica, la trasmissione, la conservazione e la copia richiede la previa autorizzazione scritta di swissinfo.ch. Per informazioni relative a tale utilizzo dei contenuti del sito web, si prega di contattarci all’indirizzo contact@swissinfo.ch.

Per quanto riguarda l'uso a fini privati, è consentito solo utilizzare un collegamento ipertestuale a un contenuto specifico e di aggiungerlo al proprio sito web o a un sito web di terzi. Il contenuto del sito web swissinfo.ch può essere incorporato solo in un ambiente privo di annunci pubblicitari e senza alcuna modifica. In particolare, è concessa una licenza di base non esclusiva e non trasferibile, limitata a un solo scaricamento e salvataggio dei dati scaricati su dispositivi privati e valida per tutto il software, le cartelle, i dati e il loro contenuto forniti per lo scaricamento dal sito swissinfo.ch. Tutti gli altri diritti restano di proprietà di swissinfo.ch. In particolare, è vietata la vendita o l'uso commerciale di questi dati.

×