Passare direttamente al contenuto
Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Cronaca nera


Studentessa italiana uccisa a Ginevra


Una donna di 29 anni, in Svizzera per svolgere un dottorato, è stata aggredita e uccisa nella notte tra lunedì e martedì mentre rientrava a casa. La ragazza sarebbe stata avvicinata da un uomo che avrebbe tentato di rubarle la borsetta, per poi colpirla con una sbarra di ferro.

Trasportata all’ospedale, la giovane è morta a causa delle ferite alla testa. La 29enne era una ricercatrice di origini pugliesi che, dopo gli studi a Torino, si era trasferita in Svizzera per svolgere un dottorato alla facoltà di medicina.

Il presunto assassino, secondo la polizia, sarebbe un uomo fra i 20 e i 30 anni, tuttora ricercato.



swissinfo.ch e rsi.ch (TG del 12.4.2016)

Diritto d'autore

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del sito web presso swissinfo.ch è protetto da diritto d’autore. Esso è destinato esclusivamente a uso privato. Qualunque utilizzo dei contenuti del sito web diverso da quello previsto in precedenza, in particolare la distribuzione, la modifica, la trasmissione, la conservazione e la copia richiede la previa autorizzazione scritta di swissinfo.ch. Per informazioni relative a tale utilizzo dei contenuti del sito web, si prega di contattarci all’indirizzo contact@swissinfo.ch.

Per quanto riguarda l'uso a fini privati, è consentito solo utilizzare un collegamento ipertestuale a un contenuto specifico e di aggiungerlo al proprio sito web o a un sito web di terzi. Il contenuto del sito web swissinfo.ch può essere incorporato solo in un ambiente privo di annunci pubblicitari e senza alcuna modifica. In particolare, è concessa una licenza di base non esclusiva e non trasferibile, limitata a un solo scaricamento e salvataggio dei dati scaricati su dispositivi privati e valida per tutto il software, le cartelle, i dati e il loro contenuto forniti per lo scaricamento dal sito swissinfo.ch. Tutti gli altri diritti restano di proprietà di swissinfo.ch. In particolare, è vietata la vendita o l'uso commerciale di questi dati.

×