Passare direttamente al contenuto
Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Svizzera-UE, dopo voto Brexit


"Bottom-up" per compatibilità libera circolazione-freno immigrazione


L'applicazione della clausola di salvaguardia per il mercato del lavoro svizzero limitatamente ai rami economici o alle regioni dove si registrano serie difficoltà: è la soluzione preferita dal presidente della Confederazione e ministro dell'economia Johann Schneider-Ammann, per salvare gli accordi bilaterali con l'Unione europea, applicando l'iniziativa "contro l'immigrazione di massa".

"Una limitazione quantitativa della libera circolazione non è possibile", ha dichiarato Schneider-Ammann ai settimanali "SonntagsZeitung" e "Le Matin Dimanche", difendendo il sistema di regolazione dal basso verso l'alto (il cosiddetto modello "bottom-up"), elaborato dall'ex segretario di Stato e attuale professore al Politecnico federale di Zurigo Michael Ambühl, per il cantone Ticino.

Questo modello prevede misure di salvaguardia del mercato del lavoro adottate al livello più basso possibile, laddove vengono riscontrate difficoltà particolari: in rami economici locali, a livello di regioni oppure in tutta la Svizzera, in funzione del grado di difficoltà. Esso "potrebbe costituire una base di discussione accettabile da parte di Bruxelles", ha precisato il presidente della Confederazione alla radio svizzera tedesca SRF.

swissinfo.ch, agenzie e RSI (TG del 26.06.16)

Diritto d'autore

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del sito web presso swissinfo.ch è protetto da diritto d’autore. Esso è destinato esclusivamente a uso privato. Qualunque utilizzo dei contenuti del sito web diverso da quello previsto in precedenza, in particolare la distribuzione, la modifica, la trasmissione, la conservazione e la copia richiede la previa autorizzazione scritta di swissinfo.ch. Per informazioni relative a tale utilizzo dei contenuti del sito web, si prega di contattarci all’indirizzo contact@swissinfo.ch.

Per quanto riguarda l'uso a fini privati, è consentito solo utilizzare un collegamento ipertestuale a un contenuto specifico e di aggiungerlo al proprio sito web o a un sito web di terzi. Il contenuto del sito web swissinfo.ch può essere incorporato solo in un ambiente privo di annunci pubblicitari e senza alcuna modifica. In particolare, è concessa una licenza di base non esclusiva e non trasferibile, limitata a un solo scaricamento e salvataggio dei dati scaricati su dispositivi privati e valida per tutto il software, le cartelle, i dati e il loro contenuto forniti per lo scaricamento dal sito swissinfo.ch. Tutti gli altri diritti restano di proprietà di swissinfo.ch. In particolare, è vietata la vendita o l'uso commerciale di questi dati.

×