Premi Doron 2017 a Casa delle religioni e villa di Le Corbusier

 Tutte le notizie in breve

I Premi Doron vengono attributi quest'anno alla "Casa delle religioni - dialogo delle culture" di Berna e alla "Association Maison blanche" di La Chaux-de-Fonds (NE).

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

I Premi Doron, dotati di 100'000 franchi ciascuno, vengono attributi quest'anno a due associazioni: "Casa delle religioni - dialogo delle culture" di Berna e "Association Maison blanche" di La Chaux-de-Fonds (NE). Lo indica la fondazione in una nota odierna.

La prima associazione, composta da rappresentanti di comunità religiose di fede cristiana, induista, buddista, ebraica, musulmana, bahai, alevita e sikh nonché da numerosi membri indipendenti e istituzioni, ha potuto contare sin dall'inizio sul sostegno delle autorità, si legge nel comunicato.

Nel 2012 è stata posta la prima pietra dell'attuale "Casa delle religioni" di Europaplatz a Berna e a fine 2014 si è tenuta l'inaugurazione ufficiale. L'associazione promuove manifestazioni culturali e progetti formativi nonché programmi di sostegno per donne emigrate.

La seconda associazione, invece, è stata premiata per il suo impegno profuso in favore della "Maison blanche", prima opera progettata autonomamente da Charles-Edouard Jeanneret (1887-1965), meglio noto come Le Corbusier, "uno degli architetti più influenti del XX secolo". Si tratta di una villa con giardino a La Chaux-de-Fonds dichiarata monumento storico "di interesse nazionale".

Dopo un restauro generale, a fine 2005 si è inaugurata "la dimora tornata agli antichi splendori" grazie all'associazione fondata nel 2000. Oggi l'opera giovanile di Le Corbusier è aperta ai visitatori e ospita regolarmente anche manifestazioni e concerti.

I riconoscimenti saranno assegnati a Zugo il prossimo 22 marzo dalla Fondazione Svizzera per il Premio Doron "per l'impegno sociale e culturale" dimostrato.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve