Tutte le notizie in breve

Barack Obama e altri dirigenti occidentali fanno pressione sull'Iran perché acceleri nelle prossime settimane l'attuazione dell'accordo sul nucleare.

KEYSTONE/AP/SUSAN WALSH

(sda-ats)

Pressing degli Stati Uniti e degli alleati europei sull'Iran, perché acceleri nelle prossime settimane l'attuazione dell'accordo sul nucleare.

Quello che serve - insistono le cancellerie occidentali - sono passi concreti che segnino una vera svolta, prima che ci sia il cambio della guardia alla Casa Bianca.

Per questo - scrive il Wall Street Journal - il presidente statunitense Barack Obama sta esaminando una serie di misure mirate a rafforzare l'intesa storica con Teheran, da varare nell'ultimo mese del suo mandato presidenziale. Così da rendere più difficile ogni velleità di addio all'accordo da parte della nuova amministrazione Trump.

Quello che si chiede all'Iran è un taglio più netto allo stock di materiale radioattivo in suo possesso, oltre l'ammontare previsto nel 2015, dando così un fortissimo segnale di buona volontà dopo mesi di incertezze.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve