Sonia Fenazzi

Breve profilo

Giornalista di lingua italiana, dal 1989 attiva a Berna, generalista con predilezione per temi politici, sindacali e sociali. Iniziali, sf

Temi principali

Politica svizzera, democrazia diretta, parità di diritti

Smartphone, tablet e social network sono inseparabili dai giovani... o quasi: in politica, per ora, sono sorprendentemente relegati in secondo piano dai giovani svizzeri, che per informarsi sui temi in votazione popolare contano in primo luogo sui genitori e sulla scuola.
Forte di quasi 150mila firme raccolte nel giro di soli tre mesi, l'iniziativa popolare "Per la sicurezza alimentare" dell'Unione svizzera dei contadini è stata efficace, senza bisogno di passare dalle urne. Il parlamento ha elaborato un controprogetto che soddisfa la sua esigenza prioritaria: stabilire che la sicurezza alimentare della Svizzera è garantita principalmente con la produzione interna.
Gli svizzeri hanno votato chiaramente sì alla creazione di un fondo che assicura fonti di finanziamento a lungo termine per la manutenzione e il potenziamento della rete stradale nazionale.
Nota per i suoi tre castelli medievali, patrimonio mondiale dell'Unesco, la capitale del Ticino si rafforza per affrontare le sfide del futuro: l'aggregazione di 13 comuni, nell'aprile 2017, farà nascere una nuova Bellinzona che vuole essere un polo trainante del cantone.
Il politologo Nenad Stojanovic ha lanciato un referendum sulla legge di applicazione dell'iniziativa per il freno all'immigrazione in Svizzera: osteggiato da tutti i grandi partiti, questo "esercizio di democrazia diretta" risveglierà il senso di responsabilità civica degli svizzeri?
Venti contrari soffiano sulle centrali nucleari elvetiche: i tre quarti degli svizzeri sono favorevoli alla loro futura chiusura, emerge dallo studio VOTO.
La destra globalmente si rafforza in Svizzera, ma non nelle città che vanno sempre più a sinistra.
Digitalizzazione e supporto dei media: è la formula con cui otto giornali della Svizzera nord-occidentale sperano di ridare slancio alla partecipazione della cittadinanza alle decisioni e alla gestione pubblica nei comuni.
La riforma costituzionale tanto voluta da Matteo Renzi e il suo governo il 4 dicembre supererà l'esame della democrazia diretta? L'esito del referendum per ora appare molto incerto.
Il dibattito tra la deputata Laura Garavini (a sin.) e la docente di sociologia politica Cinzia Dato (in piedi), moderato dal vicepresidente della Federazione Colonie libere italiane in Svizzera, Maurizio Spallaccini, il 23 novembre a Neuchâtel, è stato uno degli ultimi appuntamenti dell'intensa campagna in Svizzera per il referendum costituzionale del 4 dicembre in Italia.
Mostrare di più