Tutte le notizie in breve

Il dissidente russo diventato famoso per aver manifestato contro Vladimir Putin indossando una maschera del presidente russo ha chiesto asilo all'Ucraina.

Lo hanno confermato le autorità ucraine, dopo che Roman Roslovtsev ha dichiarato ad una televisione locale di essere entrato nel Paese dalla Bielorussia per sfuggire alla persecuzione dei servizi di sicurezza russi.

L'agenzia dei servizi di frontiera ucraina ha pubblicato una dichiarazione in cui, senza nominare direttamente Roslovtev, ha reso noto che "uno scrittore" ed attivista russo ha presentato una domanda di asilo che al momento è al vaglio dell'ufficio immigrazione.

Roslovtsev, che ha 36 anni ed è di Mosca, è stato arrestato almeno nove volte da quando ha iniziato a protestare nella Piazza Rossa indossando la maschera di Putin. Un gesto, sostengono le autorità russe, che viola le leggi che in Russia regolano le proteste contro le quale appunto dimostra il dissidente. In particolare il controverso articolo 212.1 che permette condanne fino a cinque anni per una semplice protesta.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve