I servizi segreti americani spiavano a Ginevra non solo le organizzazioni internazionali come l'ONU o il WTO, bensì anche organismi elvetici quali banche o Swisscom: lo sostiene Edward Snowden.

Si tratta dell'attivista che fra l'altro ha lavorato come agenti della CIA in Svizzera e che nel 2013 fu all'origine del cosiddetto Datagate, rivelando la portata della sorveglianza di massa praticata dal governo statunitense.

Dal 2007 al 2009, molti anni prima quindi di diventare una "gola profonda", Snowden era attivo quale agente sotto copertura nella Confederazione, stazionato a Ginevra, riferisce oggi il Tages-Anzeiger, che propone un'intervista esclusiva e informazioni provenienti dall'autobiografia che sarà pubblicata la settimana prossima.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Vivere e lavorare in montagna grazie a Internet

Vivere e lavorare in montagna grazie a Internet

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.