Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Stangata in vista per gli assicurati nel 2010

I premi delle casse malattia aumenteranno in media dell'8,7% il prossimo anno, ha comunicato giovedì l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

La progressione è la più elevata degli ultimi sette anni. La crescita oscillerà tra il 3,6% in media nel canton Neuchâtel e il 14,6% nel canton Obvaldo, stando alle cifre pubblicate dall'UFSP. Per i giovani adulti (tra 19 e 25 anni) i premi dell'assicurazione malattia obbligatoria subiranno un incremento ancora più importante (+13,7% in media), con una punta di addirittura il 18,2% ad Appenzello esterno.

I rialzi sono più contenuti nei cantoni in cui i premi sono attualmente superiori alla media.

L'aumento complessivo è minore rispetto a quello previsto nella primavera di quest'anno dall'UFSP, "dato che nel frattempo il governo ha deciso misure per la riduzione dei costi nel settore dei medicamenti", si legge nella nota.

Per cercare di diminuire la fattura – che rappresenta una delle voci di spesa più consistenti nel budget di chi abita in Svizzera –, gli assicurati possono optare per una franchigia più elevata (2'500 franchi al massimo) ed eventualmente cambiare cassa.

L'obbligo di stipulare individualmente una polizza assicurativa in caso di malattia esiste in Svizzera dal 1996, quando entrò in vigore la relativa legge federale. La gestione delle polizze è affidata al settore privato e l'assicurato può scegliere liberamente una compagnia per le prestazioni di base. Le compagnie, dal canto loro, sono obbligate ad assicurare qualsiasi persona, indipendentemente dall'età e dallo stato di salute. I premi variano di cantone in cantone e di assicuratore in assicuratore. Uno dei principi base di questo sistema è la solidarietà: una persona malata e anziana paga lo stesso premio di una persona giovane e in buona salute.

swissinfo.ch e agenzie


Link

×