Passare direttamente al contenuto
Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Statistiche di polizia


Porto d’armi: richieste in forte aumento




 Altre lingue: 6  Lingue: 6

In Svizzera per detenere una pistola o un fucile bisogna richiedere il permesso alla polizia cantonale. Un’inchiesta di swissinfo.ch mostra che le domande hanno registrato un forte aumento in molti cantoni nel 2015. 

Nel canton Obvaldo, che conta appena 36'000 abitanti, l’anno scorso sono state inoltrate 149 richieste per il porto d’armi leggere, mentre nel 2014 ve ne sono state 100. Nel canton Argovia, tra i più popolati della Svizzera, nel 2015 sono state presentate 478 domande in più rispetto all’anno precedente. Il Giura è l’unico cantone in cui si denota invece una diminuzione delle richieste di autorizzazione.

A detta della polizia del canton Obvaldo, l’aumento delle domande potrebbe essere legato alla tendenza di impiegare un numero maggiore di armi diverse nei poligoni di tiro, per ognuna delle quali è necessario un permesso. 

Secondo la polizia argoviese, un aumento delle richieste di permessi non significa che vi siano effettivamente più armi in circolazione. In alcuni casi, le domande concernono soltanto il commercio di armi leggere o armi già da tempo in mani private che cambiano soltanto di proprietario. 

La Svizzera ha uno dei più alte percentuali di pistole e fucili in circolazione rispetto alla popolazione. Il dipartimento della difesa stima che circa 2 milioni di armi leggere sono detenute dagli 8,3 milioni di abitanti. Questo fenomeno è legato al fatto che i militi svizzeri possono portare a casa pistole e fucili impiegati durante il servizio militare.


Traduzione di Armando Mombelli, swissinfo.ch

Diritto d'autore

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del sito web presso swissinfo.ch è protetto da diritto d’autore. Esso è destinato esclusivamente a uso privato. Qualunque utilizzo dei contenuti del sito web diverso da quello previsto in precedenza, in particolare la distribuzione, la modifica, la trasmissione, la conservazione e la copia richiede la previa autorizzazione scritta di swissinfo.ch. Per informazioni relative a tale utilizzo dei contenuti del sito web, si prega di contattarci all’indirizzo contact@swissinfo.ch.

Per quanto riguarda l'uso a fini privati, è consentito solo utilizzare un collegamento ipertestuale a un contenuto specifico e di aggiungerlo al proprio sito web o a un sito web di terzi. Il contenuto del sito web swissinfo.ch può essere incorporato solo in un ambiente privo di annunci pubblicitari e senza alcuna modifica. In particolare, è concessa una licenza di base non esclusiva e non trasferibile, limitata a un solo scaricamento e salvataggio dei dati scaricati su dispositivi privati e valida per tutto il software, le cartelle, i dati e il loro contenuto forniti per lo scaricamento dal sito swissinfo.ch. Tutti gli altri diritti restano di proprietà di swissinfo.ch. In particolare, è vietata la vendita o l'uso commerciale di questi dati.

×