Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Star della fotografia a Zurigo


Annie Leibovitz farà ancora altri ritratti di donne




 Altre lingue: 4  Lingue: 4
Nota per i suoi ritratti, la fotografa americana Annie Leibovitz ha presentato la nuova collezione WOMEN che ha fatto il giro del mondo e che ha come ultima tappa Zurigo.

Nota per i suoi ritratti, la fotografa americana Annie Leibovitz ha presentato la nuova collezione WOMEN che ha fatto il giro del mondo e che ha come ultima tappa Zurigo.

(© Annie Leibovitz. From WOMEN: New Portraits)

Venus e Serena Williams, Sheryl Sandberg, Malala: sono solo alcune delle donne famose immortalate dalla celebre fotografa Annie Leibovitz, per la sua nuova serie di ritratti WOMEN, in mostra a Zurigo.

Annie Leibovitz in persona ha partecipato oggi alla presentazione alla stampa dell'esposizione, all'ewz-Unterwerk Selnau di Zurigo. I nuovi ritratti sono la continuazione di un progetto che la nota artista americana ha iniziato nel 1999. Commissionata dal gigante bancario svizzero UBS, la nuova opera può essere ammirata a Zurigo dal 28 gennaio al 19 febbraio. La capitale economica della Svizzera è l'ultima tappa di un giro del mondo iniziato nel gennaio 2016 e che ha portato la mostra in dieci grandi città.

La fotografa 67enne è famosa per le sue memorabili immagini di celebrità. Tra queste figurano in particolare un nudo di John Lennon accanto alla moglie Yoko Ono - vestita - e un nudo dell'attrice Demi Moore in stato di gravidanza.

Alta e sorprendente, tutta vestita di nero, Annie Leibovitz ha spiegato come 17 anni fa –insieme alla sua compagna Susan Sontag, nel frattempo deceduta – ha iniziato il progetto di ritratti femminili. È semplicemente andata in giro e con il suo obiettivo ha "catturato" immagini di "donne minatori, insegnanti, soldatesse, poetesse. C'era una senzatetto, una donna nel braccio della morte".

"È stata un'ottima base. Quando ho ripreso il progetto con questa nuova serie ho veramente cercato di fotografare donne, non tanto di tutti i ceti sociali, ma che sono nella nostra coscienza collettiva che hanno raggiunto qualcosa", ha spiegato ai giornalisti.

Più fiducia in sé

Chiaramente nel 2016 – quando è stata scattata la maggior parte delle foto della nuova serie – le donne avevano più fiducia in se stesse rispetto al 1999. "Nel 1999 era difficile trovare donne d'affari che dirigevano una propria azienda", ha detto Annie Leibovitz.

Tra le donne che l'artista americana ha voluto includere nella nuova serie c'è Malala, la più giovane Nobel per la pace di tutti tempi. Ha fotografato la ragazza pachistana in un'aula scolastica.

Particolarmente commovente è un ritratto delle campionesse di tennis Venus e Serena Williams. La foto è stata scattata nel settembre 2016, dopo che Serena inaspettatamente è stata battuta in semifinale degli US Open e ha così perso il primo posto della classifica mondiale.

Serena and Venus Williams, Palm Beach, Florida, 2016 

Serena and Venus Williams, Palm Beach, Florida, 2016 

(© Annie Leibovitz. From WOMEN: New Portraits)

Ancora ritratti di donne

La mostra si conclude il 19 febbraio, ma la serie di ritratti femminili di Annie Leibovitz continuerà ad allungarsi. L'artista ha detto a swissinfo.ch che ancora in gennaio fotograferà Cecile Richards da Planned Parenthood, l'organizzazione per i diritti sanitari e riproduttivi delle donne, e in febbraio la nota giornalista Christiane Amanpour, in un campo profughi.

"Ho intenzione di fare un po' di più questo tipo di lavoro e anche se questa esposizione itinerante si concluderà qui (…) io continuerò", ha affermato.


(Traduzione e adattamento in italiano: Sonia Fenazzi), swissinfo.ch

×