Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Televisione: i consumi sono rimasti stabili nel secondo semestre

KEYSTONE/ENNIO LEANZA

(sda-ats)

Nella Svizzera italiana nel secondo semestre del 2017 la televisione ha raggiunto in una giornata media poco meno di tre persone su quattro, come nello stesso periodo dell'anno precedente.

La penetrazione, come la definiscono gli esperti, è dunque stabile, indica l'inchiesta di Mediapulse pubblicata oggi.

La durata di visione giornaliera media di tutte le persone (fruitori e non fruitori televisivi) è pari a due ore e mezza, in leggero calo, ma sempre molto maggiore rispetto al resto della Confederazione.

Mediapulse precisa che i dati non concernono il consumo televisivo al di fuori delle mura domestiche e neppure quello tramite tablet e smartphone, che per motivi tecnici non può ancora essere rilevato in modo efficiente.

Da luglio a dicembre 2017, ogni giorno nella Svizzera italiana il 72% di tutte le persone dai tre anni in su ha guardato programmi su schermi televisivi. Nella Svizzera tedesca la penetrazione giornaliera si attesta al 64% e in Romandia al 65%.

In Ticino e nelle valli italofone dei Grigioni la durata di visione media di tutte le persone ammonta a 157 minuti al giorno, a 134 minuti nella Svizzera romanda e a 119 in quella tedesca.

In tutte e tre le regioni linguistiche, tanto la penetrazione quanto la durata del consumo sono fortemente correlate con l'età: al suo aumentare, l'offerta televisiva viene fruita più frequentemente e più a lungo. La minore fruizione televisiva si registra nella fascia d'età dai 15 ai 29 anni, con una penetrazione giornaliera di poco inferiore al 40% e una durata di visione quotidiana di 50 minuti.

Rispetto al secondo semestre 2016, le cifre rivelano un'evoluzione assolutamente stabile del consumo televisivo. Soprattutto nell'area francofona, la penetrazione giornaliera e la durata di visione sono rimaste praticamente invariate. Nel periodo in esame, nella Svizzera tedesca la penetrazione è salita dal 62,7% al 64,2% e la durata di visione è passata da 118 a 119 minuti. Un leggero calo si evidenzia invece nella durata di visione nella regione italofona, che diminuisce di oltre tre minuti.

La maggior parte della fruizione televisiva avviene in diretta. Rispetto all'intero consumo, sul totale dei minuti di fruizione televisiva quelli in diretta sono pari all'84% nella Svizzera italiana, all'83% nella Svizzera tedesca e all'82% in quella francofona.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS