Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio di sicurezza nazionale tunisino, con a capo il Presidente della Repubblica, Beji Caid Essebsi, ha adottato la nuova strategia nazionale antiterrorismo basata su quattro assi principali: protezione, prevenzione, azione giudiziaria e risposta agli attacchi.

Durante l'incontro tenutosi ieri presso il palazzo di Cartagine, al quale hanno partecipato il premier Youssef Chahed, il presidente del parlamento, Mohammed Ennaceur, il ministro dell'Interno, Hedi Majdoub, il ministro della Difesa, Farhat Horchani, della Giustizia, Ghazi Jribi, degli Esteri, Khemaies Jhinaoui, si è discusso anche della creazione di una agenzia nazionale di intelligence.

La Tunisia, dopo i pesanti attacchi terroristici del 2015, rimane fortemente impegnata quotidianamente nella lotta al terrorismo, priorità assoluta per il governo di unità nazionale di Chahed.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS