Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da sinistra: i produttori Max Karli e Pauline Karli Gygax, il regista Claude Barras e la sceneggiatrice Celine Sciamma alla 42.ma edizione dei Césars.

Keystone/EPA/CHRISTOPHE PETIT TESSON

(sda-ats)

"Ma vie de Courgette" ("La mia vita da Zucchina") continua a fare incetta di premi: il film del regista vallesano Claude Barras ha vinto ieri il César per il miglior lungometraggio d'animazione e quello per il miglior adattamento.

Ricevendo "l'oscar francese" per il miglior film d'animazione dalle mani dell'attrice Marthe Vilalonga, Claude Barras ha espresso la

emozione e orgoglio. Il suo film è "un omaggio agli emarginati, un elogio della debolezza". Vuole mostrare che le differenze non sono fonte di paura, ma di ricchezza, ha aggiunto.

Il film realizzato con la tecnica passo uno ("stop-image", particolare tecnica di animazione che si effettua attraverso scatti fotografici) ha poi ottenuto il César del miglior adattamento. L'opera di Claude Barras - che si basa sul romanzo del francese Gilles Paris "Autobiographie d'une courgette" ("Autobiografia di una zucchina") - narra il destino di un orfanello affidato a un istituto, dove conosce altri bambini un po' come lui, a volte rudi esternamente ma teneri dentro. In questo apprendistato della vita i bambini scoprono l'amicizia e persino l'amore.

L'adattamento cinematografico è di Céline Sciamma, che ha ritenuto "si avesse bisogno" di un film di questo tipo, "di un racconto dei sensibili, degli umiliati".

"Ma vie de Courgette" era già stato premiato in ottobre alla fiera del libro di Francoforte come migliore adattamento cinematografico internazionale 2016 nella nuova categoria "Film per bambini e giovani". Si è inoltre aggiudicato il Cristallo del lungometraggio al Festival internazionale del film d'animazione di Annecy, in Francia, e il premio del pubblico come miglior film europeo al festival internazionale di San Sebastian, in Spagna.

L'opera del vallesano domani cercherà di aggiudicarsi la statuetta nella categoria "film d'animazione" alla cerimonia degli Oscar.

SDA-ATS