Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I negoziati con Tamedia sono un fallimento, secondo Karim Di Matteo, rappresentante della Società dei collaboratori di "24 Heures" (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/LAURENT GILLIERON

(sda-ats)

I negoziati con Tamedia sono un fallimento, secondo Karim Di Matteo, rappresentante della Società dei collaboratori di "24 Heures". Tutte le misure proposte dai portavoce del personale sono state rifiutate dalla direzione. Le discussioni continueranno lunedì.

"La direzione generale ha respinto una quindicina di proposte che gli abbiamo fatto per tentare di ridurre i risparmi di 2 milioni imposti a "24 Heures" e altri 2 alla "Tribune de Genève"", ha detto stasera Di Matteo alla radio losannese LFM.

Il numero di licenziamenti previsti non ha potuto essere diminuito. "Siamo estremamente delusi. Il tono dei negoziati è estremamente duro: continueranno lunedì, ma a questo punto si più parlare di fallimento", ha continuato la rappresentante del personale.

L'editore vuole sopprimere 31 posti di lavoro nei due quotidiani romandi, 24 sono i licenziamenti effettivi. Sedici sono previsti a "24 Heures" e otto alla "Tribune de Genève".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS