Afghanistan: forze sicurezza contro Isis a est, 12 morti


 Tutte le notizie in breve

In una nuova offensiva contro l'Isis la notte scorsa in Afghanistan, le forze di sicurezza hanno ucciso 12 militanti.

KEYSTONE/EPA/AKHTER GULFAM

(sda-ats)

In una nuova offensiva contro l'Isis la notte scorsa in Afghanistan, le forze di sicurezza hanno ucciso 12 militanti ferendone altri quattro nella provincia orientale di Nangarhar. Lo ha reso noto oggi il ministero dell'Interno a Kabul.

Un portavoce ministeriale ha precisato al riguardo che esercito e polizia afghani hanno sferrato una offensiva anti-terrorismo nel distretto di Haska Meena che ha portato alla morte di 12 seguaci del 'Califfo' Abu Bakr al-Baghdadi e al ferimento di altri quattro, fra cui un comandante del gruppo.

Quest'ultimo, si è appreso, è il Mullah Naim, responsabile militare dell'Isis nel distretto di Haska Meena, dove ancora oggi, secondo il portavoce, continuano le operazioni per "bonificare i villaggi dai terroristi".

Da due anni ormai l'Isis cerca di consolidare una sua base nella provincia orientale di Nangarhar, trovando però l'opposizione delle forze di sicurezza afghane, della missione della Nato 'Resolute Support' e anche dei talebani dell'Emirato islamico dell'Afghanistan.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve