Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'impegno degli Stati Uniti in Afghanistan non terminerà con Donald Trump alla presidenza, ha detto il sottosegretario di Stato americano per gli Affari politici Thomas Shannon.

KEYSTONE/AP Pool Reuters/MOHAMMAD ISMAIL

(sda-ats)

L'impegno degli Stati Uniti in Afghanistan "non terminerà il 20 gennaio, tutt'altro": lo ha assicurato in visita a Kabul il sottosegretario di Stato americano per gli Affari politici, Thomas Shannon.

Nella capitale afghana il consigliere del segretario di Stato John Kerry ha incontrato il presidente Ashraf Ghani e il coordinatore del governo Abdullah Abdullah per ribadire, riferisce un comunicato dell'ambasciata Usa, "la forte cooperazione" fra Afghanistan e Stati Uniti ed il riconfermato impegno per la pace, la sicurezza e la prosperità afghana.

Proponendosi quindi di fugare i dubbi sui propositi della nuova amministrazione guidata da Donald Trump, Shannon ha sottolineato che "il nostro impegno in Afghanistan non terminerà il 20 gennaio, tutt'altro, si approfondirà perché l'importanza strategica di questa relazione è evidente per tutti".

Domani Shannon sarà a Vienna dove guiderà la delegazione americana alla riunione del Comitato che supervisiona il Piano onnicomprensivo di azione congiunta (JCPOA) riguardante il programma nucleare iraniano.

SDA-ATS