Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il masso erratico di 124 tonnellate e vecchio 164 milioni di anni è stato spostato di 300 metri stamane a Staffelbach (AG) con una speciale gru e un camion.

Keystone/ENNIO LEANZA

(sda-ats)

Un masso erratico di 124 tonnellate e vecchio 164 milioni di anni è stato spostato di 300 metri stamane a Staffelbach (AG) con una speciale gru e un camion.

La grossa pietra, la cui scoperta nel 2015 in una cava di ghiaia era stata definita "sensazionale", verrà conservata per le generazioni future all'entrata del villaggio.

Il masso proviene probabilmente dalla valle della Reuss, nel canton Uri, ed è stato spinto sull'Altopiano nel corso dell'ultima glaciazione, 26'000 anni fa. Il luogo in cui è stato rinvenuto corrisponde all'estremità del ghiacciaio che a quei tempi occupava la valle della Suhre, come testimoniato da diverse morene.

È estremamente difficile trovare massi di queste dimensioni, ha sottolineato oggi a Staffelbach Lea Kiefer, specialista in materie prime e geologia presso il dipartimento argoviese delle costruzioni. La maggior parte dei massi erratici scoperti in passato sono stati utilizzati per l'edificazione di immobili.

Specialisti delle Servizio argoviese dell'ambiente e del Politecnico federale di Zurigo hanno esaminato la pietra e consigliato una sua conservazione. Secondo un decreto, i massi erratici di più di 10 tonnellate appartengono al Cantone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS