Tutte le notizie in breve

Toney Chaplin e il sindaco Ed Lee

KEYSTONE/AP The San Francisco Examiner/EMMA CHIANG

(sda-ats)

Il sindaco di San Francisco Ed Lee ha nominato un nuovo capo della polizia, un afroamericano, dopo l'uccisione di una ragazza afroamericana, da parte di un poliziotto. La donna aveva 27 anni ed è stata uccisa al termine di un inseguimento.

L'auto che guidava risultava rubata e, all'avvicinarsi di una pattuglia a sirene spiegate, la donna avrebbe cercato di scappare, finendo però contro un camion e tentando di sottrarsi alla cattura facendo retromarcia. A quel punto - secondo una prima ricostruzione fondata su testimonianze - un agente avrebbe esploso un colpo fatale.

Un episodio sul quale ora si sta indagando e che rischia di compromettere gli sforzi compiuti negli ultimi tempi dal Dipartimenti di polizia di San Francisco per ricucire i rapporti soprattutto con la comunità afroamericana, dopo una serie di sparatorie che hanno coinvolto afroamericani sospettate di reati minori.

Episodi culminati nel dicembre scorso con l'uccisione di un giovane nero armato di coltello. Per cercare di evitare un acuirsi delle tensioni razziali, la svolta decisa dal primo cittadino con la scelta di un nero a capo delle forze dell'ordine, Toney Chaplain, fino ad oggi vice responsabile del Dipartimento.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve