Tutte le notizie in breve

La Confederazione non ha più una strategia specifica legata alle tecnologie rispettose dell'ambiente. Il Consiglio federale ha deciso di abbandonare il proprio "Masterplan Cleantech". Tuttavia, le misure ivi contenute verranno perseguite tramite di altri canali.

Lanciata nel 2011, la strategia della Confederazione in materia di risorse e energie rinnovabili mirava soprattutto a coordinare le attività pubbliche in tema di tecnologie pulite. Sulla base di un rapporto interno risalente al 2015, il "Masterplan Cleantech" aveva ampiamente rispettato le attese.

Stando ad un'analisi eseguita in seno ai Dipartimenti dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni, come anche dell'economia, della formazione e la ricerca, assieme ai responsabili cantonali dell'economia pubblica, si è giunti alla conclusione che i provvedimenti inclusi nella strategia "cleantech" hanno dato prova di efficacia.

Queste misure possono essere riprese in altre strategia come indica il rapporto "Economia verde" e la "Strategia per uno sviluppo sostenibile". Il Consiglio federale non vuole tuttavia abbandonare del tutto il proprio ruolo di coordinatore. Tale incombenza è stata quindi trasmessa all'Ufficio federale dell'energia. Un rapporto sull'avanzamento dei lavori dovrà essere comunicato al Governo al più tardi nel 2019. Solo in seguito si deciderà sul da farsi.

Nella sua seduta odierna, il Consiglio federale ha anche approvato il rapporto "economia verde". Stando a tale documento la Confederazione intende promuovere iniziative esistenti, continuare a sostenere l'impegno delle imprese e della società e rendere più accessibili le informazioni e le basi che consentono di sfruttare i potenziali per un uso rispettoso delle risorse.

Il rapporto stila un bilancio dell'applicazione del piano d'azione Economia verde dell’8 marzo 2013. Con misure mirate, la Confederazione ha istituito una rete nazionale per promuovere l'uso efficiente delle risorse da parte delle imprese (Reffnet.ch) e lanciato numerosi progetti volti a chiudere i cicli delle materie (p. es. per recuperare metalli rari o il fosforo).

Attraverso un'esposizione nazionale e alcune guide ha inoltre affrontato il tema dello spreco alimentare e sensibilizzato la popolazione.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve