Tutte le notizie in breve

Amnesty International sostiene la revisione della Legge sull'asilo, sulla quale il popolo svizzero è chiamato ad esprimersi il prossimo 5 giugno.

L'organizzazione ritiene che - nonostante i nuovi inasprimenti - la modifica della legislazione adottata dal Parlamento porti più vantaggi che inconvenienti.

"La revisione prevede un'assistenza legale gratuita, l'accesso obbligatorio alla scolarizzazione per i bambini e l'obbligo legale di prendere in considerazione i bisogni molto particolari di minori non accompagnati, di famiglie con bambini e di persone che necessitano di attenzioni particolari", scrive Amnesty in una nota odierna. Per questo la sezione svizzera invita a pronunciare un "sì" critico alla modifica legislativa.

"In futuro continueremo a monitorare la qualità dell'assistenza legale e a garantire che la società civile possa continuare ad avere accesso ai centri federali per i richiedenti asilo", ha dichiarato la direttrice della sezione svizzera di Amnesty International Manon Schick citata nel comunicato.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve