Tutte le notizie in breve

L'architetto brasiliano Paulo Mendes da Rocha, in una foto del 2006.

/AP PAULO MENDES DA ROCHA/ANA OTTONI

(sda-ats)

È stato attribuito al brasiliano Paulo Mendes da Rocha il Leone d'Oro alla carriera della 15esima Mostra internazionale d'architettura della Biennale di Venezia - Reporting from the front.

Tra le motivazioni si segnala "la straordinaria qualità della sua architettura che risiede nella durevolezza. A molti decenni dalla loro costruzione tutti i suoi progetti resistono alla prova del tempo, sia dal punto di vista stilistico che fisico."

"Questa coerenza, che può derivare dalla sua integrità ideologica e dalle sue capacità in campo strutturale, fa di Paulo Mendes da Rocha un provocatore anticonformista e allo stesso tempo un appassionato realista. I suoi campi di interesse vanno al di là dell'architettura in ambiti politici, sociali, geografici, storici e tecnici."

Il ruolo che egli ha giocato per molte generazioni di architetti in Brasile, in America Latina e in ogni altro luogo è quello di una persona capace di unirsi a imprese condivise e collettive, e anche di attrarre gli altri a combattere per la causa del miglioramento dell'ambiente edificato".

Il riconoscimento a Paulo Mendes da Rocha sarà consegnato il 28 maggio a Cà Giustinian, nel corso della cerimonia di premiazione e inaugurazione della 15esima Mostra, che aprirà al pubblico nello stesso giorno.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve