Tutte le notizie in breve

La guida in stato di ebbrezza e l'eccesso di velocità sono all'origine del maggior numero di ritiri della patente di guida, solitamente (60%) per tre mesi. Lo indica oggi l'Ufficio federale di statistica (UST).

Globalmente nel 2015 i ritiri sono stati 80'176, in crescita del 3,1% (o 2417) su un anno.

Per quanto attiene ai Cantoni risulta dai dati - che raccolgono le informazioni contenute nel registro automatizzato delle misure amministrative (ADMAS) e dell'Ufficio federale delle strade (USTRA) - che in Ticino sono state tolte 3'841 patenti e nei Grigioni 1'671.

La guida oltre i limiti di velocità è sfociata in 30'622 revoche, in crescita del 2,2% rispetto al 2014, ma in ogni caso al di sotto del picco di 35'427 toccato nel 2010, precisa la nota dell'UST.

Sono rimaste sui livelli del 2014 le misure amministrative contro la guida in stato di ubriachezza: mentre i ritiri (alcolemia pari o superiore allo 0,8‰) sono stati 15'686 (-0,6%), gli ammonimenti (alcolemia tra 0,50 e 0,79‰) sono risultati 6369, in leggero aumento dell’1,3%.

Al terzo posto le misure adottate per disattenzione e distrazione al volante (uso del cellulare del navigatore durante la guida, per esempio). Nell'anno in rassegna i ritiri sono stati 10'735, con una leggera crescita dell’1,4% rispetto al 2014.

La maggior parte delle infrazioni che hanno portato al ritiro riguardano la fascia d'età tra 20-29 anni (25'079, +1,2%), ma sono anche ben rappresentati i quarantenni (40-49 anni) con 16'310 ritiri (+1,9%).

Ancora in crescita (+13,3% rispetto al 2014) il numero di patenti sospese per guida sotto l'influsso di sostanze stupefacenti, dato che ha raggiunto quota 4554. La dipendenza di stupefacenti ha prodotto nel 2015 3'496 ritiri, in progressione del 10,2%.

Per sorpassi azzardati, le autorità hanno deciso 2'170 ritiri (+9,7%), mentre per malattia o infermità 5'129 persone (7,4%) hanno dovuto lasciare l'auto in garage.

Spiccano nella statistica i dati riguardanti i ritiri della patente e gli ammonimenti per i giovani in possesso della licenza di allievo conducente. Nel 2015, le revoche sono state 3'577, con un incremento del 9,7% su un anno e gli ammonimenti 332 (+8,9%).

Il 60% dei guidatori ha dovuto privarsi del piacere di guidare per tre mesi (16'363, -1,4%). La misura maggiormente pronunciata riguarda però i ritiri per un mese 33'977, +7,1%). In ben 23'530 (+12,7%) casi la pena è stata il ritiro a tempo indeterminato.

Nel 2015, in 47 casi la patente è stata revocata in modo permanente (-20,3%). Questo genere di misure è stato adottato nel periodo 2010-2015 mediamente 49 volte per anno.

Nel 2015 è risultato un nuovo leggero incremento dei titolari di patente di guida estera ai quali, in seguito a un'infrazione pericolosa, è stato vietato di guidare (temporaneo divieto di circolare): le sanzioni sono cresciute del 2,8% da 19'872 a 20'437. Il motivo di gran lunga più frequente della sanzione è stato il mancato rispetto dei limiti di velocità.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve