Tutte le notizie in breve

Due giovani di 19 e 17 anni sono stati accoltellati stamane su un treno in Austria da un 60enne tedesco poi arrestato, e la polizia esclude categoricamente che che l'aggressione sia un atto terroristico.

I fatti sono avvenuti nello stato occidentale di Vorarlberg, alle 6:30, a bordo di un convoglio diretto a Bregenz, al confine con la Svizzera. L'aggressore è stato arrestato nella stazione di Sulz, 30 chilometri a sud di Bregenz.

Secondo alcune fonti il tutto è cominciato con una lite. Il ferito 19enne è stato colpito allo stomaco e alla schiena, mentre il 17 al collo. L'aggressore "non è un rifugiato ed è disturbato mentalmente", per cui "possiamo senza dubbio escludere l'atto terroristico", ha sottolineato un portavoce della polizia, Horst Spitzhofer.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve