Tutte le notizie in breve

Opel respinge le accuse mosse dall'associazione ambientalista tedesca Umwelthilfe, e riprese nei giorni scorsi da Spiegel e Ard, di aver inserito un software per manipolare le emissioni di gas di scarico di alcuni modelli diesel.

In una presa di posizione ufficiale, secondo quanto riporta la Frankfurter Allgemeine Zeitung online, Opel accusa gli esperti di Umwelthilfe di aver male interpretato i dati tecnici e ha allegato una serie di documenti con i quali ritiene di poter convincere i tecnici del ministero dei Trasporti tedesco.

Secondo la casa automobilistica, l'esperto dell'organizzazione ecologista avrebbe isolato alcuni dati senza però relazionarli in maniera corretta. L'esperto di Umwelthilfe viene anche descritto come un hacker nel rapporto di Opel, scrive la Faz online.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve